Come proporsi a una casa editrice Scuola di Scrittura Saper Scrivere, agenzia letteraria, corsi editing

Cinque consigli

Per lavoro mi trovo a leggere moltissime lettere e e-mail con cui aspiranti autori propongono i manoscritti all’attenzione di case editrici e agenzie letterarie.

Otto volte su dieci, però, noto una serie di errori che finiscono per pregiudicare la valutazione. In presenza di una lettera di presentazione sciatta e disordinata, per esempio, o di un’e-mail scritta di fretta, anche l’editor bendisposto finirà per non leggere il romanzo allegato e passerà avanti.

Dato che anche io sono autore e anche io, prima, tentavo gli invii spontanei agli editori (adesso ci pensa il mio agente), ho voluto riassumere in cinque punti alcune raccomandazioni da rispettare per farsi prendere in considerazione da una casa editrice seria.

1) SELEZIONE

La legge dei grandi numeri non funziona; se volete proporre un manoscritto, non ha senso buttarlo nel mucchio, sperando che qualche editore abbocchi. Fate una cernita delle case editrici: poche ma buone.

2) ATTINENZA

Nella selezione delle case editrici a cui spedire il testo, tenete conto, sempre, della compatibilità della vostra opera con la linea editoriale della casa editrice. Assicuratevi che pubblichi il vostro genere e che abbia collane nelle quali la vostra opera potrebbe trovare collocazione.

3) PRESENTAZIONE

Presentatevi bene, con educazione e rispetto. Proponetevi agli editori che conoscete (non avrebbe senso sperare di pubblicare con un editore di cui non avete letto nemmeno un libro), confezionando una presentazione pertinente, curata, sensata della vostra opera. Fornite gli elementi essenziali (lettera di presentazione, eventuali sinossi, estratto o manoscritto integrale) in maniera precisa e puntuale.

4) PERSONALIZZAZIONE

Ogni editore prevede delle regole da rispettare per l’invio spontaneo di manoscritti. Rispettatele. Se l’editore X chiede la sinossi, la biografia e un estratto, voi dovrete mandare la sinossi, la biografia e un estratto. Se l’editore Y chiede il manoscritto integrale, mandate il manoscritto integrale. Ogni invio dovrà essere curato singolarmente. Non fate copia e incolla.

5) VERIFICA

Curate il testo da sottoporre all’editore. Non solo il romanzo in sé, ma tutti i testi collaterali: lettera di presentazione, sinossi, biografia. Controllate, fino alla noia, correttezza dell’esposizione; grammatica e ortografia; sintassi e registro. Inserite sempre i vostri dati e i recapiti.

Spero di esservi stato d’aiuto.

In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous

Come scrivere una scena collettiva

Next

Master di scrittura advanced 2022